| Home | contatti | FAQ

 Share on Twitter Share on Facebook
Notizie :: Gennaio 2017
PEDONE 101  

IL PEDONE Uno-ZERO-UNO (101)

(MAXimilian CAPA) (11:36 16/01/2017)


"THIS IS NOT MY BROTHER! THIS IS MYSELF!" (I disperati non mangiano riso-al-latte che a notte fonda. MA MAI all'ora del TE')


cartoon nuovo87

["PLOP!!!" fa il tappo che si stappa...stappandosi... strappandosi il tappo si strappa un grido... che sembra un rumore...] "NON è CHE il 31 febbraio CHE le foglie cadono come le zitelle CHE non son mai andate in calore (animale...)! (AL LIMITE, cioé....). MA non è CHE il 44 dicembre che i teneri germogli e le salde germogliette si fanno il lecca-lecca/succhiasucchia spompinaro, nel loro bel 69!" "...E le scarpone le si lucida al mattino e MAI di sera! Poiché non si va mai a letto con una ciabatta." "Lasciamolo dire... ci disegna senza stivaletti da paracadutista né scarpini a punta a tacco alto... COME i soldati a cavallo di Emiliano ZAPATA!"

P101-2

"PIZZA NAPOLI" à la bistouquette chienlit cuite au lit." "TUTTO PRONTO per le 33 pizze Regina Margherita..." "...per mezzodi' alle due!"

P101-3

"LES OMBRES s'etirent LONGUEMENT et LOIN ou elles ne SONT PAS." (Charlus Marxus, OP.CIT., page 33.333, citato da GUY E. Debord in TEMPI DIFFICILI ED IMPERDONABILI)

P101-4

Talvolta, ma non sempre, IL PEDONE -col magnifico coraggio della sua vigliaccheria- tosto CHE sveglio è: fa ginnastica: seguendo le ideologie femminili di moda ANNABELLA-televisive, per sentirsi Tarzan sul suo marciapiede...



Autore : Maximilian Capa
Share Stampa
16/01/2017 - 13:33
Ladri di frutta matura...  

carnet de route 511 (Publié le 24 juillet 2005 par capa max...REPRINT P100c---(21:50 09/01/2017)

MERCATO---21

CARNET DE ROUTE DU DESSINATEUR ASSIS.(511) ---ACTA DIURNA DEL CAPATAZ DE LOS CARGADORES.(511)

Che dire?! La felicità è un gelato che non si mangia caldo... Atteniamoci ai fatti, tralasciamo pure la XX TAPPA di sabato: ***XXI TAPPA, ARRIVO: MAGLIA NERA: Iker Flores, basco spagnolo, vincitore del TOUR in 90H 35' 26'', il quale distacca la Maglia Gialla di ben 4H 20' 24''. Il Nostro Presidente-Direttore Generale (P-DG) ha deciso nell'entusiasmo di premiare con dei bei bigliettoni da 10.000 euros-zorros "freschi di stampa" pure il Secondo: Wim Vansevenant, fiammingo del Belgio ed il Terzo: Janek Tombak, estone ex-Russia. All'anno prossimo! Faremo le cose IN GRANDE!

(16:03 09/01/2017) [il coso qui sotto si RItroverà nelle FAVOLE GROTTESCHE, rifatto, rivisto, corretto, ampliato, ETC.ETC.: nel LIBRO SECONDO, fra un anno o due...]

VAGHE RUBERIE DI PRIMA ESTATE.

I due avevano lo stesso vizio che gli ardeva dentro ma non lo sapevano. Lo zanzaro Giliberto Vadis godeva sottilmente nel rubare la notte giunta dei fichi neri dentro l'orto del vicino, il calabrone Ernestino Lenga e questi provava gli stessi intimi piaceri con le ciliege del Vadis. A tarda sera i due, infilati a letto bambini, mogli e persone anziane, tremolanti di brama si mettevano una bisaccia a tracolla andando quatti quatti a soddisfare i propri gusti perversi.

Talvolta perfino si incrociavano e parlavano del più e del meno e magari di calcio o della luna ch'era ben piena. Facevano questo con egoismo, com'è nello stile del vizio, e non per bisogno o per nutrire la numerosa prole. Riempita la saccoccia ritornavano nel proprio orto e stesi in un cantuccio nascosto nella notte consumavano con gioia i frutti che erano ancora più saporosi poiché rubati.

Un giorno infine il calabrone Lenga si rese conto che qualcuno gli assottigliava i fichi, perché ne mancavano troppi. Penso' di star di guardia e cogliere sul fatto il malnato intruso ma concluse che non poteva permetterselo, che cio' gli avrebbe impedito di andar a trafugare le ciliege, e a questo non poteva rinunciare. Una sera incontrandolo, come succedeva spesso, ne parlo' con il zanzaro Giliberto che da parte sua aveva fatto la stessa scoperta sui ciliegi. I due ladroncelli parlarono di ignoti ladruncoli all'opera negli orti reciproci senza capire che parlavano di essi stessi.

E cosi' fu che alla fine il calabrone Ernestino sorti' l'idea geniale: avrebbero posto le loro mogli di guardia di notte. Detto fatto, dopo averle con abbondanza picchiate per convincerle, i due gagliardi sistemarono sotto gli alberi in pericolo Gesualda la calabrona e Parlottina la zanzara. Effettivamente, per essere sinceri, il calabrone Ernestino covava da gran tempo l'immensa voglia di farsi la Parlottina poiché, come si sa, la moglie del vicino è sempre più verde. Medesima intenzione nutriva il ghignante Giliberto. E, a causa di questo, accadde quel che doveva accadere. Giunti sul posto i due maschioni, ognuno dal suo lato, poterono fornicare gioiosamente con la moglie dell'altro dopo averla facilmente convinta, perché questa era davvero risentita contro il marito a causa delle botte prese.

E, dopo i sollazzi, le mogli spossate dal piacere prendevano un pisolino sotto gli alberi che dovevano difendere dai ladruncoli cosi' ben che Ernestino e Giliberto potevano darsi comodamente al loro solito vizio. Ognuno sull'albero del vicino. Il giorno dopo, verificato che fichi e ciliege erano scomparsi, dopo aver picchiato le loro mogli per la mancata guardia, i due mariti si grattavano la testa per cercar di capire e trovare una soluzione. E la cosa duro' cosi' per giorni e giorni. Fu il ghignante Giliberto zanzaro ad averla vinta. Sistemo' insieme alla moglie di guardia una damigianotta di grappa. Quando il calabrone giunse quella sera consumo' ogni sorta di atti sessuali con la Parlottina, pur avendo l'occhio con brama sul fiascone. E quando la ragazza s'addormento' sazia, scolo' tutta la grappa e poi sali' lungo il tronco della pianta per rubare le ciliege. Ma, incerto sui rami, imbriaco da far paura, cadde di piombo sulla Parlottina e la uccise, e si uccise pure lui cadendo.

E cosi' fu il percui e percome Giliberto il giorno dopo capi' tutto l'andazzo, ma si trovo' vedovo e cornuto, con due morti da metter sottoterra.


Autore : Maximilian Capa
Share Stampa
9/01/2017 - 21:54
THE PERFESSEUR BELTOCCHI is coming back!  

IL PEDONE Uno-ZERO-ZERO (100)

(6 juillet 2012) REPRINT P.100a (22:02 03/01/2017)


HEURES TRAGIQUES EN LE TOURdeFRANCE!!! AÏE!AÏE!AÏE! La GESTAPO ECOLOGISTE en OPERATION PROPAGANDA!

La Ministresse CECILIA (...pas LA Sessilia des Beach Boys, AH!) DUFLOTTO aveques écharpe tricolore en travers de la maigre poitrine y compadres und compadresses ekologistas aurait en projet (CONCEPT on dit en la PUBa...) moult actions d'ETAT SOCIALO, avec aussi plein d'installations d'artistes PLASTICIENS de-Mairie-de-BANLIEUE, pour freiner des 4 fers LA DEBAUCHE polluantive en le TOURdeFRANCE. Première visée: LA CARAVANE... DONC: NOUS(aussi).

***(Rouen, in illo tempore)***

¤de notre correspondant de guerre LE perfesseur BELTOCCHI¤

Avec sa gueule de limace molle gasteropode CARRIER-ARRIVISTE déchaînée elle est passée avec sa bande en notre campement. Concernés avant tout ma pauvre petite vieille ISOTTA-FRASCHINI (1928...) et le fait que "ICI, vous fumez BIEN TROP, en CE jardin, n'est-ce pas?" C'était à Rouen, dans les jardins d'Hamilcar, faubourgs de Chartage, et nous -au fait- on fumait tous la pipe (même les six pigeons voyageurs), buvant fort GRAPPA y CALVA, en zen loto autour du feu. C'était nuit long avancée, on restait tranquillos, ça chantait ferme imnes des Alpes & d'autres putaineses.

Ma vieille ISOTTA-FRASCHINI, immense voiture noire mais solide (trois tonnes +une tonne le remorque qui TRANSporte tentes,tipis,bouteilles,douche froide, WC, munitions de bouche, fringues,armes de guerre (DALLA CHIESA&PACEPA: nos generales ZAPATISTAS), sottaceti misti, tagliatelle, sughi vari,salami co'l'ajo, parsuts, luganeghe,pizze in scatola,ETC.ETC.) restait silencieusejuste à côté, toute tristounette. Et LA LIMACE:"NON MAIS!vous osez ruller avec ça?!?!cette voiture épave de collection doit péter par son tube d'échappement AU MOINS 482,98 kilos de CO2H1N1-3,14 par jour et même PLUS vu tous ce fumeurs de pipe qui la montent!!! BREF: DEMAIN VOUS NE PRENDREZ PAS NON NON & NON LE DEPART!!! ILLICO PRONTO PRESTO SUBITISSIMO!!!!!!" qu'elle dit et redit LA LIMACE.

D'autres remarques fort peu agreables (DESAGREABLES!) suivent, parmi lesquelles le fait(?) de detenir deux oiseaux EN CAPTIVITE' (GEPPO&BIMBO...) et l'allure "étrange" de l'AEROMOBILO. SUSPECTE... PUIS ils s'en allerent, tapis dans&dans le noir.

...ET, des informateurs parisiens m'auraiente dit QUE: NADINE MORANO, la SégoSARKO en pleine revanche rital-franciosa, & Rachida Dati, &Vanessa PARADIS l'infernale, SON ARROGANCE frigide Bardot, y & (peut être) LE BOUQUET: la térrifiante lacanniene Elisabetta BETTA ROUUUDINESCOOuuuu -LA ROUUUMAINEEEE- vont nous tomber dessus, prochains jours... PAUVRE TOUR...Pauvres de nous...PAUVRE FRANCE! Si toutes ces garces...

Une enquête a été ouverte.(17:30 03/01/2017)


Autore : Maximilian Capa
Share Stampa
3/01/2017 - 23:00
Inizio Precedente  [   1  2  3   ]  Seguente Fine

Traduzione Sito
Translate to English Translate to French Translate to German Translate into Dutch Translate to Swedish Translate to Japanese
Translate in Polish Translate to Danish Translate to Czech Translate to Portuguese Translate to Spanish Translate to Turkish
Mercato e Vendita

MERCATO nella FORESTA dei LEONI al BOSCO dei PASSERI SDENTATI: VENDITA ORIGINALI di MAX CAPA pubblicati su internet dal 2OO5 al 2O16.
***CARTOON o/e CARTOON B.D.: 150 euros, 130 euros se più di due.
***B.D. (fumetto) 250 euros
COME FUNZIONA:
***L'interessato -dopo aver guardato le 36 immagini del vendibile- inoltra la sua richiesta tramite MERCATO, (vedi menù QUI DI FIANCO...)
***"L'amministrazione", confermando che cio' che è richiesto si trova disponibile, invia pure notizia sul modo di pagamento
***Ricevuta la somma, si procede alla spedizione delle opere sotto plico ben cartonato...

Max Capa Image

Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere informazioni sulle novità di questo sito.

Iscriviti
Cancella

  Iscritti : 10


New-CMS 2.9.6 Valid CSS Valid html 5 GNU General Public License Admin
This page was created in 0.1233 seconds
Contenuto del div.