| Home | contatti | FAQ

 Share on Twitter Share on Facebook
Favole Grottesche

L'ISOLA-NEL-SOLE quasi vicina...


Autore : MC333
Giovedì, 24 Novembre 2016 - 13:32

 

(segue da CLOPORTE 1, qui sotto)

Cloporte 2

Le calunnie verso il bizzarro onisco son tante, larghe e pesanti, senza scordare i modi di dire svaccati, le banalità grottesche, le pagliacciate. Normalità di base della stupidità umanoide, insomma.

Il Cloporte Gervaso ne aveva ben conoscenza e coscienza ed il suo orgoglio -sopratutto il martedi' pomeriggio- n'era tutto sconvolto. Per addolcirsi poi il sabato sera. Ma, dentro i libri antichi e misteriosi della Biblioteca Delle Ultime Cose -tomi antiquati, dalla vecchiezza inaudita, piscianti l'umidità, colle pagine incollate l'una sull'altra, antichità che richiedevano caparbietà e grande pazienza, vecchi da trattare come dei neonati, stava trovando una terribile rivincita, poiché i vinti non pensano ad altro che alla REVANCHE -come ogni buon ragionatore scoprirà agevolmente nel suo cantuccio e come La Storia -che è Maestra esistenzialista- insegna.

Dal Sapere usciva netto e chiaro il Fare. Il Come, dopo il Perché. Gervaso si mise all'opera e riusci' con pazienza infinita, mestiere, arte e perseveranza a fabbricare 50 bei bigliettoni da 10.000 euro. (Ne fece 62, a dire il vero, ma dodici non erano ben risultati e -per coscienza professionale- poi li getto') Dopo aver detto addio alla madre ed alle sorelle, non senza averle prima leccate e possedute in ogni modo che', come si sa, l'incesto è vita "chez les Cloportes", Gervaso -portandosi il suo tesoro dentro un barattolo a rotelle che si collegava alle sue spalline con uno spago di pessima canapa ma quantunque efficace- si deambulo' al locale aeroporto per prendere l'aereo per la sognata Isola nel Sole piena di fighette dalla figa olezzante, ma quivi ebbe una sorpresa, in quanto alla biglietteria non disponevano del resto in rapporto e relazione a una tale somma-cifra bigliettaria cosi' tanto assai importante e questo fece che il nostro bravo Gervaso, pur pieno di soldi, dovette prendere il volo come clandestino, nascosto nel carrello d'atterraggio del Famoso Aereo (SI', proprio quello che MOLTI anni fa -dopo- fu dirottato dai pinguini terroristi e fatto esplodere in volo da pinguini antiterroristi -per far incassare l'Assicurazione alla Compagnia Voli da Favola & Affini- sopra l'Isola Senza Vento, il mitico e tragico AZB1438W9218K7. Se ben ricordate...)

Il barattolo pieno di biglietti faceva un rumore infernale nel cielo ventoso sbattendo contro la chiglia della nave aerea, e perfino i condor, che volano altissimi, ne presero paura.

Il grosso aereo volante non giunse, come previsto, con la sua grande quantità di passeggeri -333?3.333?- nell'isola vicina l'Isola Nel Sole, questa non avendo nel suo buon gusto luminoso nessun aeroporto d'atterraggio. Per le solite ragioni tecniche, l'aereo dovette posarsi 162 isole sottovento piu' lontane dall'Isola Nel Sole.

Sbarcato, infine, dopo il tremendo viaggio di 14.000,333 chilometri (senza scalo e nutrimento, privo di vino, grappa, acqua e insalata verde, -pur avendo mezzo milione di euros in tasca-, e neppure un fumetto da "leggere", per distrarsi e pensare ad altro) Gervaso "Le" Cloporte, scoprendo che si trovava purtroppo 162 isole più lontano della sua Isola adorata, ridacchio' amaramente, ma non si arrese.

Compro' una piroga con vela quadra, a credito, e un muscoloso marinaio-pescatore e vogatore a due remi con pala ovaloide e passo' d'isola in isola fino alla sua Isola Prediletta. L'ISOLA NEL SOLE. Dovette pagare con una cambiale protestata, in quanto, come al solito, nessuno aveva il resto su un biglietto da 10.000 euro. Ed infine, giunse. E pure arrivo'...

(Ma il marinaio-pescatore e vogatore non lo mollava d'un passo, sempre dietro, incollato quasi al culo, attendendo che il danaroso signore giunto d'Italia gli rimborsasse la cambiale protestata-con-avviso-d'usciere-municipale-e-tu tto: PUR se i due scopersero ben presto che sull' Isola Nel Sole non c'era una sola banca e che nessuno aveva di che rendere il resto su un biglietto da 10.000 euros...)

(segue in CLOPORTE 3, qui sopra)


  Stampa
Share
 


Scrivi un commento

* Autore
* Indirizzo e-mail
Sito web
Avvisami via e-mail della presenza di nuovi commenti
Per verificare che sei un essere umano scegli : l’anguria

1
3
4
2
5
6
7
8
B U I url Smilies
Traduzione Sito
Translate to English Translate to French Translate to German Translate into Dutch Translate to Swedish Translate to Japanese
Translate in Polish Translate to Danish Translate to Czech Translate to Portuguese Translate to Spanish Translate to Turkish

Maximilian Capa - Favole Grottesche - La Cappuccetto rosso scomparsa 2016

Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere informazioni sulle novità di questo sito.

Iscriviti
Cancella

  Iscritti : 0


New-CMS 2.9.6 Valid CSS Valid html 5 GNU General Public License Admin
This page was created in 0.0477 seconds
Contenuto del div.